Sabato, 24 Febbraio 2024
Diocesi di Tortona
Sua Ecc.za Rev.ma
Mons. Guido Marini
Vescovo

La Passione di Gesù vissuta nel “Bibliodramma”

1/bibliodramma 1.jpgTORTONA - Per quanti anni ognuno dei presenti alla giornata di approfondimento spirituale tenutasi domenica 7 aprile al “Mater Dei” a Tortona, ha ascoltato, una per una, le parole con cui gli evangelisti narrano gli eventi delle ultime ore della passione di Cristo?
Nessuna notizia storica di quelle 12 ore a Gerusalemme era sconosciuta. Sapevano tutto. O, meglio, hanno scoperto che credevano di sapere: perché tutto cambia se quelle parole si traducono in esperienza. Durante il “Bibliodramma” (“Bibbia in movimento”) il vissuto personale di ciascuno si è specchiato con grande potenza nei segni graffianti della cattiveria e dell’odio, nella avvolgente tenerezza dell’amore e del perdono.
I facilitatori dell’Associazione “Bibliodramma” Manuel Rossi e Laura Barbi, hanno creato uno spazio e un tempo dove ognuno ha potuto cogliere, come sempre, insegnamenti e storie in cui ritrovare se stessi nel faticoso vivere e cercare quotidiano.
La riflessione personale e condivisa ha permesso di sperimentare che non è il “capire le parole” ciò che conta, l’importante è che il cuore comprenda che tutto ciò che è avvenuto, ha un potente significato nella vita di ciascuno.
Il percorso, partendo dal concetto di dare se stessi come dono, attraverso il racconto della Passione, ha condotto a Gesù nel suo donarsi fino all’estremo, egli che ha amato e ama fino al dono della sua stessa vita. “Diventare” Maria, con il suo dolore silenzioso, il male, con il suo diabolico compiacimento, i centurioni, col loro incredibile sadismo, Pilato, che si oppone alla propria coscienza che credeva Cristo innocente, la Veronica, che pietosa sostiene l’addolorata Madre e tutti gli altri personaggi che sono sul Golgota… ecco che appare chiarissimo che ciò che condanna Cristo a subire quella quantità di dolore, non è colpa di questo o di quel personaggio, bensì il peccato di tutti gli uomini, nessuno escluso.
Il gruppo, motivato e partecipe, ha sperimentato una sensazione di smarrimento e di sconcerto: torneranno ad affrontare la vita di tutti i giorni con le stesse fatiche ma ciò che hanno visto, ascoltato e sperimentato, pur non avendo cambiato le cose, ha cambiato il loro sguardo sulle cose.
La celebrazione eucaristica, officiata da don Fabrizio Pessina, che è stato promotore degli incontri di approfondimento spirituale, ha reso solenne la giornata.
Le catechiste si sono poi date appuntamento al 19 maggio.
Cristina Bertin

Data: 11/04/2019



Archivio Notizie


Diocesi di Tortona

p.zza Duomo, 12
15057 Tortona (AL)

CONTATTACI

Il magazine della Diocesi

Il Popolo

VEDI ONLINE

oppure

SCARICA L'APP

La radio ufficiale della Diocesi

RadioPNR

VEDI ONLINE

oppure

SCARICA L'APP


©2023 - Diocesi di Tortona