Venerdì, 23 Febbraio 2024
Diocesi di Tortona
Sua Ecc.za Rev.ma
Mons. Guido Marini
Vescovo

Davvero vogliamo indossare l'abito della cenere?

 TORTONA - Mercoledì 10 febbraio è il giorno iniziale della Quaresima e alle ore 21 la Cattedrale di Tortona si presenta ricca di fedeli, lì convenuti per la Celebrazione Eucaristica presieduta dal Vescovo Mons. Vittorio Viola.
Sul canto d’inizio la processione di sacerdoti, diaconi e chierici si snoda lenta fino all’altare maggiore.

Il Vescovo esorta a vivere bene questo tempo favorevole per la nostra conversione.
Dopo l’ascolto della Parola di Dio, ecco la voce di padre Vittorio che ognuno dei presenti sente come rivolta a se stesso.
E questa voce interpella: “Davvero siamo qui per rivestirci ancora una volta di cenere?
Non è una domanda scontata: bisogna volerlo fortemente questo rito delle ceneri”.
“Il tempo santo della Quaresima – afferma padre Vittorio – dice l’ottimismo di Dio su di noi, perché cosa c’è di più ottimista del pensare che si possa cambiare vita? Dio guarda ogni uomo con fiducia ed amore, con quella misericordia, che è Dio stesso, che stiamo celebrando in questo anno giubilare. Dio continua a dare fiducia, ad aprire nuove possibilità, perché il Padre non si abitua al nostro peccato, come a volta capita al nostro cuore, quando rischiamo quasi di affezionarci al nostro peccato, emettendo una sentenza definitiva sulla nostra vita, come se non fosse più possibile cambiare”.
“Come ascoltato nel Vangelo di Matteo – prosegue il Vescovo – Dio vede nell’intimo di ogni uomo ed il Suo sguardo d’amore ci conosce nella profondità del nostro essere, poiché Lui ci ha creato. Allora, in questo tempo quaresimale vogliamo lasciarci trovare da Dio, nella consapevolezza che il Suo amore può trasformare ogni uomo? Ma noi davvero vogliamo indossare l’abito della cenere? Davvero desideriamo che la Grazia lavori dentro di noi? Eppure di questo abbiamo bisogno: convertirci, cambiare vita, vivere la vita nuova del Vangelo”.

E la riflessione del nostro Vescovo si chiude con una preghiera che ognuno dei presenti fa propria:
“Noi, Signore, vogliamo indossare l’abito della cenere. Vogliamo dire forte il nostro bisogno di Te e solo di Te. Noi Ti ringraziamo, Signore, per il Tuo amore ed indossiamo con fiducia l’abito della cenere, per poter essere da Te trasformati”.

Con questa preghiera nel cuore, la Celebrazione prosegue con il rito delle ceneri e poi, alla fine della Santa Messa, tornando a casa nella notte stellata, sono certa che a tutti sia venuto spontaneo alzare gli occhi al cielo e sussurrare “grazie!”.

Patrizia Govi

Data: 17/02/2016



Archivio Notizie


Diocesi di Tortona

p.zza Duomo, 12
15057 Tortona (AL)

CONTATTACI

Il magazine della Diocesi

Il Popolo

VEDI ONLINE

oppure

SCARICA L'APP

La radio ufficiale della Diocesi

RadioPNR

VEDI ONLINE

oppure

SCARICA L'APP


©2023 - Diocesi di Tortona