Domenica, 25 Febbraio 2024
Diocesi di Tortona
Sua Ecc.za Rev.ma
Mons. Guido Marini
Vescovo

Inizia il cammino alla prossima GMG

Inizia il cammino alla prossima GMG

TORTONA - Giovedì 3 e venerdì 4 settembre i giovani della diocesi tortonese daranno il via al cammino che li porterà alla prossima Giornata Mondiale della Gioventù, che si svolgerà a Cracovia dal 26 al 31 luglio 2016.

Arriveranno, infatti, in Diocesi le due immagini che, in occasione di questo evento, la Conferenza Episcopale Italiana intende donare alla Chiesa Polacca: una copia del Crocifisso di San Damiano e una copia della statua della Madonna di Loreto.

Questi due oggetti sono diventati i simboli dei giovani italiani fin dalla GMG di Roma del 2000, e dall’edizione successiva, a Toronto, è diventata consuetudine che vengano offerti in dono alla comunità ospitante.

Con l’intenzione di far diventare questi due segni il “dono di molti” e non soltanto delle istituzioni, e di far crescere nel frattempo il legame dei giovani nei confronti di essi, la scorsa Domenica delle Palme, il 29 marzo, è partita da piazza San Pietro una “peregrinatio” che sta toccando tutte le diocesi italiane, e che terminerà esattamente un anno dopo il suo inizio. I due simboli sono stati benedetti da Papa Francesco.

In occasione della tappa tortonese, il Servizio Diocesano per la Pastorale Giovanile sta predisponendo due distinti itinerari. I simboli verranno accolti presso il Centro Pastorale “Maria Regina” di Serravalle Scrivia il 3 settembre alle ore 9.00, alla presenza di mons. Vittorio Viola. Successivamente, il Crocifisso verrà portato a Novi Ligure, dove visiterà l’ospedale (ore 10.30), l’oratorio San Giovanni Bosco (ore 12.00) e proseguirà per Tortona, con un primo momento previsto al Piccolo Cottolengo (ore 16.00) e, a seguire, all’oratorio San Luigi Orione (17.00). In serata si terrà una veglia di preghiera presso la parrocchia San Matteo.

Il giorno successivo, il Crocifisso inizierà il suo viaggio dall’ospedale di Tortona (ore 9.00) per poi proseguire verso il Centro Paolo VI di Casalnoceto (ore 10.30). Il pomeriggio sarà invece ospitato dal carcere di Voghera.

Il simulacro della Madonna di Loreto, invece, dopo l’accoglienza a Serravalle, verrà tradotto in Oltrepò. Prima tappa sarà l’oratorio San Giovanni Bosco di Stradella (ore 11.30), poi l’ospedale della stessa cittadina (14.30), per proseguire verso l’oratorio De Tommasi di Broni (ore 16.30) e concludere la giornata con una veglia di preghiera che si terrà alle ore 21.00 presso la chiesa del Sacro Cuore di Casteggio.

Il 4 settembre la statua giungerà a Voghera, dapprima presso l’ospedale (ore 9.30); verrà poi trasferita presso l’oratorio San Giovanni Bosco (ore 11.30) e nel pomeriggio sarà in visita al Centro Paolo VI e alla Comunità San Pietro di Villa Meardi.

In serata, alle ore 21, avrà luogo a Tortona una veglia di preghiera conclusiva, durante la quale le immagini verranno portate in processione con due distinti cortei. Il Crocifisso partirà dalla chiesa dei Frati Cappuccini; lì si raduneranno i giovani provenienti dalla provincia di Pavia. L’immagine della Madonna di Loreto, invece, inizierà il percorso presso il Santuario della Madonna della Guardia, con al seguito i giovani provenienti dalle province di Alessandria e di Genova. I due simboli si incontreranno in piazza Duomo, dove, alla presenza del Vescovo, proseguirà la preghiera.

L’invito per prendere parte a questi momenti non è rivolto soltanto ai giovani, ma a tutti i membri della comunità diocesana.

Pierluigi Feltri

Data: 29/07/2015



Archivio Notizie


Diocesi di Tortona

p.zza Duomo, 12
15057 Tortona (AL)

CONTATTACI

Il magazine della Diocesi

Il Popolo

VEDI ONLINE

oppure

SCARICA L'APP

La radio ufficiale della Diocesi

RadioPNR

VEDI ONLINE

oppure

SCARICA L'APP


©2023 - Diocesi di Tortona