Martedì, 16 Luglio 2024
Diocesi di Tortona
Sua Ecc.za Rev.ma
Mons. Guido Marini
Vescovo

Sulle strade della Sindone - Le proposte della Diocesi

Sulle strade della Sindone - Le proposte della Diocesi

 

 

 

 

 

 

 

Le proposte della Diocesi di Tortona

 per l’Ostensione della Sindone

 

LE STRADE DELLA SINDONE

Itinerari in Piemonte e in Valle d’Aosta

Organizzati da Città e Cattedrali e Museo della Sindone

 

In occasione dell’ostensione della Sacra Sindone, la Diocesi di Tortona, inserita nel progetto Città e Cattedrali, propone due itinerari di viaggio che vedono la collaborazione dell’Ufficio Beni Culturali e dell’Ufficio Missionario Diocesano.

In Piemonte e in Val d’Aosta, così come nel resto dell’Italia, esiste uno straordinario patrimonio culturale ecclesiastico con un notevole valore storico e artistico, oltre che devozionale.

Grazie al progetto Città e Cattedrali, ideato dalla Fondazione CRT e dalle Diocesi del territorio, con il concorso della Regione Piemonte e del Mibact, e iniziato nel 2005 con la finalità del restauro, della manutenzione straordinaria e della valorizzazione delle Cattedrali del Piemonte e della Valle d’Aosta, è stato creato un programma di valorizzazione del patrimonio culturale ecclesiastico fruibile sul territorio.

I luoghi di storia e arte sacra sono aperti e organizzati in itinerari di visita geografici e tematici, accessibili anche sul web grazie al portale www.cittaecattedrali.it, che raccoglie le schede descrittive dei beni e le informazioni utili alla visita (orari di apertura, distanze tra un luogo e l’altro, contatti telefonici, servizi). 

In occasione dell’ostensione della Sindone Città e Cattedrali e il Museo della Sindone inaugurano Le strade della Sindone, quattro itinerari di visita in Piemonte e in Valle d’Aosta, che saranno fruibili dal venerdì alla domenica. Sarà inoltre organizzato sul territorio un interessante calendario di eventi, congressi e mostre sulla Sindone (per i dettagli consultare www.cittaecattedrali.it).

 

Si tratta di itinerari pensati e organizzati intorno a temi strettamente legati alla storia della Sindone che permetteranno di effettuare viaggi di conoscenza e esperienze di visita attraverso alcuni tra i più significativi luoghi culturali presenti sul territorio piemontese e valdostano.

La sensibile diffusione della notorietà e del culto della Sindone in Piemonte e in Valle d’Aosta, è da correlarsi alla progressiva influenza sul territorio della casata dei Savoia e al contemporaneo propagarsi dello spirito della Riforma Cattolica, anche e soprattutto attraverso importanti figure come quella di San Carlo Borromeo.

L’accoglienza in molti dei beni culturali ecclesiastici inseriti negli itinerari sarà garantita dalla presenza di volontari preparati ad accompagnare i visitatori attraverso narrazioni coinvolgenti. Il progetto delle “Strade della Sindone” non sarà limitato al periodo dell’Ostensione 2015: gli itinerari andranno a costituire un’offerta stabile nel tempo per pellegrini e visitatori.

 

Il primo itinerario, LA STRADA DI SAN CARLO, si ispira al pellegrinaggio di San Carlo Borromeo del 1578, da Milano verso Torino. San Carlo partì a piedi da Milano nel settembre 1578 con dodici compagni, assolvendo al voto di venerare la Sacra Sindone, espresso per la fine della pestilenza milanese.

Il secondo itinerario, LA STRADA PER TORINO, racconta come, nel grande viaggio da Chambery a Torino (1578), la reliquia sia con buone probabilità transitata attraverso il Piccolo San Bernardo passando per Aosta, Ivrea, Ciriè.

Il terzo itinerario, LA STRADA DELLE ALPI, corre lungo i valichi alpini che la Sindone percorse più volte al seguito della corte sabauda: nel corso del Medioevo, infatti, le corti erano spesso itineranti per ragioni di ordine militare, politico ed economico. Già nel1476 Jolanda di Savoia, moglie del duca Amedeo IX il Beato, attraversò le Alpi portando con sé le reliquie della cappella di Chambery, e verosimilmente anche la Sindone. Si è propensi a ritenere che questo primo spostamento possa essere avvenuto attraverso la Valle di Susa, anche se, per motivi di segretezza che rendono rara la documentazione, i percorsi del lenzuolo, prima del suo definitivo trasferimento a Torino, sono circondati da un’affascinante aura di mistero.

Al viaggio verso la Liguria è dedicato il quarto itinerario, LA STRADA DEL MARE. Dal suo arrivo nel 1578, la Sindone risiedette stabilmente a Torino, fatta eccezione per due episodi.  Nel mese di giugno del 1706 venne trasferita a Genova per sfuggire all’assedio dei francesi.Durante questo trasporto una tappa documentata è quella di Cherasco, dove la Sindone fu esposta per tre giorni a Palazzo Salmatoris, come testimonia una lapide commemorativa; il viaggio proseguì alla volta di Genova passando per Mondovì e Ceva. Oltre a questo episodio, la Sindone lasciò Torino solo nel nel 1939, quandò fu trasferita al santuario di Montevergine, in provincia di Avellino, per metterla al riparo durante il conflitto mondiale. 

Quest’ultimo è l’itinerario che, il 30 maggio, propone la Diocesi di Tortona come prima occasione d’incontro e di viaggio. La prima tappa sarà la dimora di casa Savoia a Racconigi, qui si visiterà la cappella della Sindone, con la Sacra Sindone retta da tre cherubini entro una cornice fiorita, (opera della seconda metà del XVII secolo); si proseguirà per Cherasco, dove si vedranno la Chiesa di S. Pietro e l’Oratorio di S. Iffredo; il percorso terminerà al Santuario di Vicoforte, dove, in una cappella del 1600, si trovano due opere di Sebastiano Taricco,  con decorazione della volta con il trionfo della croce con Angeli reggenti la Sindone e la tela dell’altare raffigurante San Benedetto e San Carlo che adorano la Sindone.

La seconda proposta è un pellegrinaggio, al quale prenderà parte di S.E. Mons. Vittorio Viola, l’11 giugno. La giornata inizierà con visita della Sacra Sindone ed del Museo della Sindone di Torino e si concluderà con la celebrazione della Santa Messa presso il Santuario del Sacro Monte di Crea.

 Per informazioni: Ufficio Beni Culturali Diocesano (tel.0131.816609) oppure Ufficio Missionario (0131.816617) Piazza Duomo, 12  - 15057 Tortona (AL)

www.diocesitortona.it

www.cittaecattedrali.it

 

Facebook | Fan Page "Progetto Città e Cattedrali" - http://on.fb.me/1ASTevw

Facebook | Pagina “Museo Diocesano” - https://www.facebook.com/museodiocesanotortona

Data: 16/04/2015



Archivio Notizie


Diocesi di Tortona

p.zza Duomo, 12
15057 Tortona (AL)

CONTATTACI

Il magazine della Diocesi

Il Popolo

VEDI ONLINE

oppure

SCARICA L'APP

La radio ufficiale della Diocesi

RadioPNR

VEDI ONLINE

oppure

SCARICA L'APP


©2023 - Diocesi di Tortona